By Nicola Martino

Show description

Read Online or Download Antropologia culturale PDF

Similar italian_1 books

New PDF release: Le tre vie

Più di ogni altra civiltà l'India ha posto al vertice di tutto los angeles conoscenza. Con l'aggiunta di una condizione peculiare: che los angeles conoscenza deve portare alla liberazione. Ma che cos'è l. a. liberazione e quali vie conducono advert essa? Molte le risposte, molte le vie nella tradizione indiana. Zolla ha voluto delineare alcuni tratti di tre di queste: il Vedanta, forse los angeles più complessa e alta compagine metafisica dell'India; los angeles bhakti, l. a. through del cuore e dell'abbandono, dell'effusione mistica e lirica; e infine il tantrismo, paradossale, misteriosa e spesso equivocata through dell'oltraggio, dove l'infrazione della regola può diventare elemento intensificante, esaltante e, da ultimo, liberatorio.

Eric J. Leed's Terra di nessuno. Esperienza bellica e identità personale PDF

Fra il 1914 e il 1918 l. a. grande guerra produsse mutamenti profondi: sul piano politico, economico, sociale, culturale, come natural sul piano più privato delle coscienze individuali. l. a. sensibilità e il mondo interno di coloro che all'esperienza bellica parteciparono direttamente vennero scardinati: costretto according to l. a. prima volta dal predominio della tecnologia a una guerra prolungata e statica, chiuso nelle trincee, il soldato vede frantumarsi l. a. propria identità in una disgregazione destinata advert avere pesanti ripercussioni nel dopoguerra.

Extra resources for Antropologia culturale

Example text

Tuttavia, assunto in senso lato, il genere letterario apocalittico precede di vari secoli la nascita del cristianesimo. C. C. Se ne deduce perciò che, in ambito ebraico, l’apocalittica fu una corrente rigogliosa per almeno mezzo millennio. Nel cristianesimo essa si spinse invece fino alle soglie dell’età medievale. In tutti i casi le apocalissi sono testi che comunicano una rivelazione. Esse, quindi, propongono forme di sapere non basate su dati verificabili o su dimostrazioni razionali. Il fondamento si trova invece nell’esperienza straordinaria goduta dal loro sedicente autore nel corso della quale gli furono comunicate conoscenze inaccessibili alle altre persone.

In ogni caso la trattazione riguarda quanto è già stato. Si è chiamati a essere storici, non visionari. Bisogna quindi aprire gli archivi del passato e chiudere le finestre aperte su un domani in bilico tra dannazione e salvezza. Non a caso proprio quest’ultima alternativa è presente nei foglietti che ci vengono offerti (soprattutto dai Testimoni di Geova) agli angoli delle strade. Coloro che li distribuiscono sanno poco sia di generi letterari sia di storia dei movimenti religiosi, né si curano delle continue smentite subite nel corso di due millenni dai calcoli della fine; perciò essi presentano tuttora la parola biblica come previsione certa di un immediato domani.

Essi gridano a gran voce chiedendo al Sovrano santo e veritiero di vendicare il loro sangue; è data loro una veste bianca e viene detto loro che riposeranno ancora per breve tempo, fino a quando non saranno uccisi tutti i loro fratelli. Per comprendere il passo occorre tener conto di un riferimento implicito alla prima vittima della storia umana, Abele, di cui si afferma che il suo sangue grida al Signore dal suolo (Gen 4,10); davanti all’Agnello, ritto e sgozzato, gli uccisi riposano invece già sotto l’altare celeste, eppure continuano ugualmente a invocare la giustizia sulla terra.

Download PDF sample

Antropologia culturale by Nicola Martino


by Edward
4.4

Rated 4.41 of 5 – based on 28 votes